Mediatore interculturale

Informazioni aggiuntive

Durata del corso

600 ore di cui 200 ore di stage

Inizio corso

giugno 2024

Orario

Diurno

Sede

Forte Chance Margherita – via Bologna, 78 – 10152 Torino

Posti disponibili

12

Destinatari

Maggiorenni disoccupati –

Titolo di studio richiesto

Diploma di Istruzione Secondaria di Secondo Grado – Diploma professionale

Attestato rilasciato

Specializzazione

Costo

Termine Iscrizioni

Descrizione

Il corso è rivolto esclusivamente a cittadini stranieri con residenza o permanenza documentata continuativa in Italia di almeno 2 anni, tale da garantire in ogni caso una buona conoscenza dell’Italia e della sua cultura.

Il mediatore interculturale facilita la comunicazione tra individuo, famiglia e comunità nell’ambito delle azioni volte a promuovere e favorire l’integrazione sociale dei cittadini stranieri.
Svolge attività di mediazione e di informazione tra i cittadini stranieri e la comunità di accoglienza favorendo la rimozione delle barriere socio-culturali e linguistiche, la valorizzazione della cultura di appartenenza, promuovendo l’accoglienza, l´integrazione socio economica, la fruizione dei diritti e l’osservanza dei doveri di cittadinanza.
Il mediatore interculturale facilita l’espressione, da un lato, dei bisogni dell’utente e, dall’altro, delle caratteristiche, risorse e vincoli del sistema d’offerta dei servizi. Propone specifiche prestazioni, collabora con gli Enti e con gli operatori dei servizi pubblici e privati affiancandoli nello svolgimento delle loro attività e partecipando alla programmazione, progettazione, realizzazione e valutazione degli interventi.
Ha un’adeguata conoscenza della lingua italiana, una buona conoscenza della lingua madre o della lingua veicolare scelta ai fini della mediazione, dei codici culturali sottesi del gruppo di riferimento e dell’ambito in cui l’attività si svolge.
È dotato di adeguate capacità comunicative, di relazione e di gestione dei conflitti. Trova principalmente impiego presso strutture e servizi, pubblici, privati e del terzo settore in ambito sociale, sanitario, scolastico e formativo, del lavoro, della giustizia e della pubblica sicurezza.

Nella parte conclusiva del percorso è previsto uno stage di 200 ore presso associazioni ed enti che si occupano di tutela delle persone migranti e di favorire il loro inserimento socio-lavorativo.

Al termine del percorso, previo superamento dell’esame finale, gli allievi acquisiranno l’attestato di specializzazione.

Programma

All’interno del percorso, della durata complessiva di 600 ore, saranno trattati gli argomenti seguenti:

  • Elementi di psicologia, sociologia e antropologia culturale
  • Tecniche di osservazione e metodologia della ricerca sociale
  • Modelli e teorie di analisi dei bisogni
  • Normativa e procedure italiane ed europee in materia di immigrazione
  • Politiche sociali: il territorio come sistema di rete
  • Teorie e tecniche della comunicazione
  • Educazione ai diritti/doveri di cittadinanza
  • Strategie di contrasto alla discriminazione e di sostegno alle pari opportunità
  • Sviluppo di comunità e lavoro di rete
  • Strategie di mediazione dei conflitti
  • Lingua e cultura italiana
  • Medicina sociale ed educazione sanitaria
  • Elementi di diritto di famiglia
  • Formazione e autoformazione
  • Teorie e tecniche di progettazione
  • Teorie e tecniche di valutazione
  • Finalità e tecniche della documentazione professionale
  • Legislazione e organizzazione dei servizi

CONDIVIDI

Corsi visitati di recente

Nessun corso visualizzato di recente